Quelli che buttano le cose



293 comments

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Written by zerocalcare

febbraio 23rd, 2015 at 2:03 am

Posted in Uncategorized



293 Responses to 'Quelli che buttano le cose'

Subscribe to comments with RSS or TrackBack to 'Quelli che buttano le cose'.

  1. Primo?

    Suppo

    23 Feb 15 at 2:18 am

  2. Primo!!!!!!!!! grazie Zero!

    Andrea

    23 Feb 15 at 2:28 am

  3. …secondo!

    Andrea

    23 Feb 15 at 2:42 am

  4. …pare che sono terzo, ma scrivo da San Francisco, quindi forse sono il primo per la categoria viaggiatori 🙂

    Grazie per il nuovo pezzo, Zero. Pero’, per rendere giustizia alla memoria di quello sfigato, ti segnalo che McCandless era un fricchettonissimo, ma non e’ morto per una bacca. Quello era il film, basato sul libro di dieci anni prima, ma la verita’ sulla sua morte e’ venuta fuori un paio di anni fa: http://www.newyorker.com/books/page-turner/how-chris-mccandless-died

    Ciao

    PS: Sei andato alla grande da Fazio 🙂

    Giò

    23 Feb 15 at 4:04 am

  5. Bentornato Calca’!!
    Sebbene tu non sia mai realmente stato assente… tra Che Tempo che Fa, i commenti sul reportage e tutto il resto…

    FandelCalcare

    23 Feb 15 at 6:01 am

  6. Ah quindi tu sei uno di quelli che quando chiedono aiuto agli amici per “il trasloco” si fanno trovare in casa con ancora la roba da mettere negli scatoloni.
    Purghe staliniste per voi.

    Scampaforche

    23 Feb 15 at 6:10 am

  7. E terzo! Welcome back Michè, c’è sei mancato! E pure quest’anno Di Caprio se l’è presa in quel posto….:-)

    Federico

    23 Feb 15 at 7:30 am

  8. Eddaje!! Finalmente un ritorno in grande stile!!

    Zabov

    23 Feb 15 at 7:32 am

  9. Finalmente ho ritrovato una buona ragione per alzarmi il lunedì mattina. Sempre in gamba Zero !

    Gigia90

    23 Feb 15 at 7:35 am

  10. “Funerale vichingo”… hahahaha, ma come te viene? Hahahahaha

    Tiberio Malaparte

    23 Feb 15 at 7:42 am

  11. Meraviglioso come sempre *-*

    Christian

    23 Feb 15 at 7:47 am

  12. quarto …

    Pino

    23 Feb 15 at 7:51 am

  13. Ma poi…così tanto pè famme li cazzi tua…. ‘Ndo te trasferisci? Mica lascerai Rebibbia pé Talenti!? 🙂

    Federico

    23 Feb 15 at 7:59 am

  14. Tra San Francisco e Pescara…grande zero, finalmente

    luma

    23 Feb 15 at 8:00 am

  15. A zero, e’ ora che fai un fumetto sui “cojoni che scrivono primo” sui commenti.

    iozzo

    23 Feb 15 at 8:32 am

  16. Grazie Calcá. 🙂

    Dario

    23 Feb 15 at 8:36 am

  17. chi commenta primo DEVE avere problemi veramente seri o traumi insuperati, tipo “non sono mai riuscito a fare tana libera tutti da ragazzino e devo colmare un vuoto”.Comunque…Calca’ ma povero Bruco… quanto poteva pesare?

    Theda

    23 Feb 15 at 8:38 am

  18. terzo

    Andrea

    23 Feb 15 at 8:42 am

  19. Ma che ne sanno quelli che non accumulano acari.. che ne sanno. Un frangiflutti generazionale sei

    Riccardo Marinetti

    23 Feb 15 at 8:44 am

  20. E dopo tanti mesi di assenza colmati solo con l’acquisto dei tuoi libri …. finalmente sei tornato !!!! storia stupenda !!!! alla prossima Calcà continua cosi !

    Marco

    23 Feb 15 at 8:52 am

  21. da madre di 3enne futuro paleontologo ti dico che la tua amica non è un dilofosauro, ma sembra più un parasaurolofo. spero di non averti ferito…

    sofia

    23 Feb 15 at 8:54 am

  22. ps: precisazione da maestrina a parte, grazie per la storia da una accumulatrice compulsiva come me… è bello non sentirsi soli!

    sofia

    23 Feb 15 at 8:56 am

  23. Non fiori ma opere di bene, grazie.

    Gerard Brooke

    23 Feb 15 at 8:58 am

  24. Quarto

    KS

    23 Feb 15 at 9:06 am

  25. Ultimo!!!

    M.A.

    23 Feb 15 at 9:07 am

  26. FANTASTICO!!!
    Appena affrontato come il tuo ahahahah
    eterno dilemma se tenere i ricordi più cari oppure risparmiare spazio ahahaha

    Dade

    23 Feb 15 at 9:08 am

  27. Quanto mi sei mancato!!! 🙂

    Kekko

    23 Feb 15 at 9:10 am

  28. Grazie Armadillo per quel pugno a McCandless. L’ho dato con te…

    kalki

    23 Feb 15 at 9:11 am

  29. Aò calcà va che sabrina era la mia fidanzata!

    Caronts

    23 Feb 15 at 9:11 am

  30. Grazie Zero, hai dato un senso al mio lunedì mattina ^_^

    Valentina

    23 Feb 15 at 9:16 am

  31. Pace all’anima di Gerard!

    Michele

    23 Feb 15 at 9:18 am

  32. una luce in fondo al tunnel di questo lunedì. grazie!

    toto

    23 Feb 15 at 9:23 am

  33. Fantastico come sempre Calcare.

    Oxar

    23 Feb 15 at 9:29 am

  34. oh, a quanto pare abbiamo avuto la stessa fidanzata! almeno per un po’… perchè poi sono cresciuto e ho mollato sabrina per sheila di occhi di gatto.

    al

    23 Feb 15 at 9:33 am

  35. Un minuto di silenzio per la plastica tossica di Gerard Brooke…

    Manuel

    23 Feb 15 at 9:38 am

  36. NNNOOOOO GERARD BROOKE! Me l’ero pure fatto disegnare sulla copia di La profezia dell’armadillo ;__; Ora più che un autografo mi sembra un epitaffio.

    LaLeggivendola

    23 Feb 15 at 9:45 am

  37. Daje Calca’, bentornato!

    LoSte

    23 Feb 15 at 9:57 am

  38. Ogni post che leggo di ZeroCalcare, scopro che non sono solo nel mondo.
    Ci deve essere una connessione mentale di armadilli.
    Bellissimo Post! Come sempre.

    Gerard Brooke R.I.P.

    ZioYkaro

    23 Feb 15 at 10:01 am

  39. ahahahah Spettacolare! Io avrei aggiunto anche: perché dove c’è l’hard disk con le serie Tv c’è casa!

    Marco

    23 Feb 15 at 10:15 am

  40. Miseria, anche io ho ancora la VHS della trilogia di SW registrata su Italia Uno. Ma un anno prima.

    Avion

    23 Feb 15 at 10:15 am

  41. ma chi è gerard brooke? google non mi da nulla 🙁 comunque sei un mito, ho provato la stessa cosa quando sono andato a vivere a casa mia, ogni volta che torno da mia madre, la frase tipica è :” questo lo posso buttare?” e li mi viene un infarto ogni volta che mi giro a vedere cos’è che vuole buttare

    roberto

    23 Feb 15 at 10:20 am

  42. Bellissimo il cimitero dei cavi delle vecchie console. È giusto così. Onore al pixel prima e alla texture poi.

    Dottorgonzo

    23 Feb 15 at 10:21 am

  43. io soffro pure per le buttate degli altri, giusto ieri sera con un semplice “un giorno potresti pentirtene!” ho impedito alla sorella del mio ragazzo di buttare gli Hamtaro che aveva in garage… RIP Gerard Brooke

    mary

    23 Feb 15 at 10:21 am

  44. Appena (quasi) finito il trasloco. Quanto te capisco…

    Max

    23 Feb 15 at 10:22 am

  45. Anch’io ho tenuto la cassetta di Star Wars registrato da Italia 1 nel 96. Per essere precisi era il capodanno del 96. Ma quando il vhs è morto, l’ho lasciata andare con esso… 🙂

    Maicol Chein

    23 Feb 15 at 10:22 am

  46. T’amo, Calcà.

    simona

    23 Feb 15 at 10:30 am

  47. Hoarder Pride.

    Peppe

    23 Feb 15 at 10:39 am

  48. .. ma poi la tua amica dilofosauro (che in realtà è più parasaurolofo [scusa su ste cose son PDF]) l’ha trovato l’amore? ç_ç

    Bazza

    23 Feb 15 at 10:47 am

  49. Oh Calcare, io te lo dico… nel 1992 Sabrina era la fidanzata mia!! Stacce!

    Giorgio

    23 Feb 15 at 10:48 am

  50. Bentornato!!!
    Mia madre mi fece passare lo stesso trauma…utilizzando le stesse identiche parole “IO FRULLO TUTTO”!!
    Sei un grande!!

    Valentina

    23 Feb 15 at 10:50 am

  51. la pigrizia!! !! cavolo si 😛

    Barbs LeCupcake

    23 Feb 15 at 10:55 am

  52. Non è che hai confuso il dilofosauro con il parasaurolophus?

    Paxx

    23 Feb 15 at 10:57 am

  53. Sulle VHS registrate ci trovi le meglio pubblicità!

    Giuliano

    23 Feb 15 at 10:59 am

  54. Ben tornato Calcare!!

    “Funerale Vichingo” è il top!!!

    Leo

    23 Feb 15 at 11:00 am

  55. Ma alla fine, il tuo amico furbo era interessato alla tua amica buttatrice di roba? x’D

    Mongo Bulungo

    23 Feb 15 at 11:01 am

  56. nooooooo Geraaaaard :”(

    Jelluk

    23 Feb 15 at 11:07 am

  57. Tanta attesa è stata piú che ripagata!
    Io non sono ancora pronto: non riesco ancora a buttare le cose…

    Ysingrinus

    23 Feb 15 at 11:07 am

  58. Ritengo che tu abbia saltato una terza categoria, “quelli che vogliono dare via la roba”. Ancora più subdoli del mccandless, fanno leva sulla coscienza, perché a te occupa solo posto e non lo usi più ma magari a qualcuno possono servire. NO, IL LIBRETTO CHE AVEVO QUANDO ANDAVO ALL’ASILO CON SU GRISU’ IL DRAGHETTO POMPIERE MI SERVE! E SE FRA 5/6/7/30 ANNI AVESSI UN FIGLIO, AD ESEMPIO? COSA GLI DAREI DA LEGGERE SE ADESSO DO VIA IL MIO LIBRETTO?

    jjj

    23 Feb 15 at 11:09 am

  59. noooo Calcà! Da te non me l’aspettavo! E’ un parasaurolofo mica un dilofosauro!

    Antonio

    23 Feb 15 at 11:09 am

  60. …su questa cosa di Sabrina mi sa che ora litighiamo tutti… ^__^

    Marco

    23 Feb 15 at 11:12 am

  61. noooooo il ricordino del bruco alla fine mi ha fatto spaccare! sempre mitico

    Paola

    23 Feb 15 at 11:14 am

  62. Tecnica di persuasione della sacra scuola media di Hokuto. Terza B. Pure a trent’anni funziona.”
    Che meraviglia……

    Stefano Bg

    23 Feb 15 at 11:18 am

  63. Quello è un parasaurolophus, non un dilofosauro. A Calcà, manco le basi te ricordi più

    Elia

    23 Feb 15 at 11:19 am

  64. No, va beh, questa è la materializzazione dei miei pensieri di accumulatore seriale e traslocatore folle.

    LuVi

    23 Feb 15 at 11:26 am

  65. Che carino l’armadillo bambino!

    Rhye

    23 Feb 15 at 11:29 am

  66. Grazie.
    Grazie.
    Grazie.
    Stavo per cedere.
    Stamattina stavo per cedere. Alle pressioni per buttare la lavatrice vecchia e comprarne una nuova anzichè ripararla.
    Ma questo pregevole scritto mi ha dato nuova forza.
    Almeno un’altra settimana ci lavoro sopra.
    Poco, ma ci lavoro sopra…
    Tanto mese più mese meno che cambia ?

    Michele

    23 Feb 15 at 11:29 am

  67. oggi ti sei superato!! proprio ieri ricordavamo con mia sorella la triste scomparsa dei nostri giochi da tavolo orchestrata da nostra madre…

    maris

    23 Feb 15 at 11:32 am

  68. Calcus, io ho BUTTATOTUTTO!!!!
    sto al cazzesimo trasloco e me sposto da casa in casa co na borsa da palestra e nabbusta de plastica! 😀

    Lorenzo

    23 Feb 15 at 11:35 am

  69. Grande come sempre!
    Mi dispiace solo il modo in cui viene trattata la storia di McCandless. Per me quel ragazzo è un idolo! Ma a parte questo, visto che comunque è una storia realmente accaduta…boh…forse merita più rispetto.

    Angelo

    23 Feb 15 at 11:41 am

  70. ho dovuto pulire lo schermo del PC perchè c’havevo sputato sopra dal troppo ridere!
    grazie 🙂

    Marco

    23 Feb 15 at 11:45 am

  71. Ora che mi ci fai pensare, dovessi traslocare, anche se fossero 600 scatoloni non butterei via nulla. Amo troppo tutta la mia robaccia ç__ç

    Grazie Zè, un grande come sempre.

    Crash_pgl

    23 Feb 15 at 11:46 am

  72. “ciò che consente all’uomo di superare i propri demoni, è quando gli pesa troppo il culo per assecondarli”. Dio, quanto è vero !!!

    Andrea

    23 Feb 15 at 11:50 am

  73. fantastica, grazie

    Ps: Crash, non hai capito la morale: la pigrizia vince 🙂

    pablo

    23 Feb 15 at 11:55 am

  74. mai il bruco alla fine lo hai salvato vero? cioè è solo una storia vero? cosi per ridere… mica l’hanno soppresso veramente il cane? lo hanno iscritto a un corso da badante e ora vivono felici vero?? veroo?

    EALBAKETT

    23 Feb 15 at 11:57 am

  75. Grandioso come sempre. “mi sono reciso la lingua leccando la pellicola dello yogurt”… ahahahah temo la pellicola dello yogurt più delle lamette da barba!!!

    Jacopo

    23 Feb 15 at 11:59 am

  76. Ammè però sembra più un iguanodonte Calcà… Ti capisco comunque da piccolo ero affezionato ad una stufa a gasse…

    Gnulio

    23 Feb 15 at 11:59 am

  77. La citazione su Iva Zanicchi è davvero di altissimo livello, anche tu apprezzi i lati più trash di Youtube… grandissimo.

    Franz

    23 Feb 15 at 12:04 pm

  78. Calcà hai fatto un top di tavola! Noi degli anni ’90 sappiamo bene il valore delle sorpresine dell ovetto kinder, io ne ho un cassetto pieno, e col chiostro che me le buttano! Una volta mi hanno buttato un paio di converse vintage che il mio capo di allora mi aveva regalato di quando era giovane lui solo perché erano usate fino allo stremo. Mai più.

    Martino

    23 Feb 15 at 12:08 pm

  79. (…)”Cosa ne sanno gli altri…” “…Del trauma che tu hai subìto?”(…). Bellissimo! Quasi una citazione di “Profondo Rosso”. Zerocalcà, qui hai toccato il sublime! E’ tutto vero! Un anno fa stavo traslocando e ho vissuto esattamente tutto ciò!

    Roby

    23 Feb 15 at 12:10 pm

  80. Grande Calca’, pero’ io nel ’92 me la bombavo Sabrina, me dispiace 🙂

    Gillo

    23 Feb 15 at 12:20 pm

  81. TI AMO.

    Martina

    23 Feb 15 at 12:23 pm

  82. Ma poi il tuo amico ci si vuol mettere con la dilofosaura o no? io c’ho l’ansia per questo punto aperto ma non risolto

    Dav

    23 Feb 15 at 12:23 pm

  83. Sulla Zanicchi son morto.

    Nicola

    23 Feb 15 at 12:27 pm

  84. Sepolti in casa?
    Ciaone?
    Funerale vichingo?

    Ma come cazzo fai? Me sei mancato…

    Giulio

    23 Feb 15 at 12:27 pm

  85. Cioè tua mamma ha DAVVARO buttato i tuoi giocattoli solo perchè non avevi riordinato????Credo piuttosto che lei li abbia rimessi a posto al posto tuo e che pertanto il il tuo T-Rex è sempre stato dentro la sua scatola, lì dove tu non hai MAI guardato!!!!

    Valeria

    23 Feb 15 at 12:40 pm

  86. Sempre un piacere leggerti!
    Ciaone è una citazione a Sio? 😀

    Daniele

    23 Feb 15 at 12:46 pm

  87. Non te facevo così cinico, Calca’… 🙂

    La Simona

    23 Feb 15 at 12:52 pm

  88. Ma adesso non c’è il ritiro porta a porta della monnezza? 😉

  89. PRIMO!!!
    GENIO
    ANCH’IO!!!
    AHAHAHAHAH
    GRANDE!!
    (generatore automatico di commenti su blog di zerocalcare)

    fede

    23 Feb 15 at 12:55 pm

  90. Signor Calcare, questa è arte! Tuttavia la informo (tipo nerd ciccione con le briciole sul buzzo) che il dinosauro a cui lei fa riferimento, il dilofosauro, è quel coso piccolo con la cresta che si allarga che a jurassic park spara il veleno al ciccione cattivo che stava a fregà il dna e se lo mangia. Il diosauro con la testa a banana è tipo il parasaurolophus. Daje forte sempre.

    Kirthar_73

    23 Feb 15 at 12:55 pm

  91. Io frullo tutto davvero. Approfitto del fatto che mio figlio è a studiare all’estero.

    Lady Cocca 2

    23 Feb 15 at 1:14 pm

  92. Oh ma dove vai?? resti a Rebibbia spero!!

    Marcello

    23 Feb 15 at 1:15 pm

  93. Ma poi gliel’hai detto alla tua amica che quello che le piaceva non voleva mettersi con lei?

    Grandioso il racconto, come sempre del resto!!!

    Patrick

    23 Feb 15 at 1:30 pm

  94. R.I.P
    Gerard Brooke
    Ora insegna agli angeli a rimanere duri e bruchi senza mai diventare lalle farfalle

    davide

    23 Feb 15 at 1:36 pm

  95. nooo hai buttato veramente Gerard??
    maledetto di un Calcare
    <3

    Betty

    23 Feb 15 at 1:44 pm

  96. Ma perchè non realizzi una tua versione del grande atlante illustrato dei dinosauri? Io 10 euro ce li spenderei subito.

    Antonio

    23 Feb 15 at 1:46 pm

  97. Grande Calcare.
    Anche io dopo oltre trent’anni ricordo ancora quel giorno che tornai a casa per scoprire che una turpe forza maligna aveva cancellato dalla mia vita Goldrake, Mazzinga e jeeg. Ancora oggi mi sveglio di notte terrorizzato e vado a controllare se le mie figlie dormono sicure nei loro letti. Certe cicatrici non si rimargineranno mai.

    Paolo

    23 Feb 15 at 1:46 pm

  98. Su Gerard … A parte l’onomatopea bruco-brooke ….. Subito ho pensato a Lord Brooke (il rajah bianco di Sarawak), ma in effetti non faceva di nome Gerard

    Elisabetta

    23 Feb 15 at 1:56 pm

  99. A McCandless sono morto dalle risate, ho pensato la stessa cosa quando ho finito il libro.
    R.I.P. Gerard 😉

    Gabriele Troscia

    23 Feb 15 at 1:58 pm

  100. E pensare che giusto ieri ho buttato via 4 sacchi di immondizie pieni di vecchia roba…ora rifletto sul mio gesto incauto…

    Roberta

    23 Feb 15 at 2:03 pm

  101. Vabbé, Iva Zanicchi dei boschi vince tutto, chissà in quanti l’avranno capita 😀
    Che poi anche io ho sempre pensato che McCandless fosse fondamentalmente un cojone, morì de stenti a 40 km dalla civiltà, ma se pò?

    PupazzoGnappo

    23 Feb 15 at 2:03 pm

  102. l’armadillo da bambino è di una tenerezza indescrivibile

    Domenico

    23 Feb 15 at 2:06 pm

  103. Il fumetto d’autore è arte. Fare arte vuol dire trasmettere sinceramente ciò che si sente, senza porsi limite alcuno. Così se mi sento un artista e la mi coscienza, quando penso alle scelte di vita di un uomo il cui senso mi è sempre sfuggito, mi dice che questi era “uno che è morto come un coglione perché s’era mangiato una bacca” che sarà ricordato “nudo e con la cacarella fra le fratte”, non avrò remore a condividerlo con migliaia, a volte milioni di persone. E “sticazzi” se qualcuno si permette di osservare che si sarebbe potuto ottenere lo stesso risultato senza tutta questa “sincerità”, perché l’offendersi è roba da comuni mortali. Vero è anche che l’arte è stata, nei secoli addietro, lungamente imbavagliata da censure di ogni tipo; perciò oggi gli artisti si sentono in dovere di esprimere qualunque cosa, anche quando si tratta di insultare, calpestare la dignità e in alcuni casi (non in questo) causare sofferenza.

    Marco Mex Florio

    23 Feb 15 at 2:09 pm

  104. Ciao Calcà,
    pure io ho tutta la serie di Star wars (quella vera) in VHS e non ho più il videoregistratore.
    Questo post mi ha fatto venire in mente i miei vecchi giochi e i Totem Comics che mia mamma m’aveva buttato via, Che orrore!
    Quindi è vero: non siamo soli nell’universo, ci sono forze che agiscono sulle nostre cose apparentemente inutili ma che ci tengono in vita.
    Armadillo: pure un calcio dovevi dà al fricchettone.

    Daje

    DrLaddie

    DrLaddie

    23 Feb 15 at 2:09 pm

  105. il mio ex!
    mi ha lasciato trenta scatoloni di robbademmerda dentro casa “guai a te se la tocchi che sono tutti ricordi carissimi”
    poi sono venuti i ladri e si sono portati via tutto e lui “vabbè, era solo robbademmerda”
    😀

    la Giulia

    23 Feb 15 at 2:25 pm

  106. Mia madre ha frullato varie volte nella mia stanza.Cacchio che brutti ricordi:)Bellissima storia;)
    ps:a Natale,all’insaputa l’un dell’altro,con mio marito ci siamo regalati tutti i tuoi libri. La storia a cui siamo piu’ legati e’ ‘un polpo alla gola’,perche’ hai una capacita’ di poesia nella descrizione dell’infanzia e dell’adolescenza che e’ fantastica.L’ultimo libro,l’ho letto velocemente e lo rileggero’.Le volpi sono potenti.Il reportage su Kobane piaciuto tantissimo. Daje daje.

    lafasciaorariadellebermude

    23 Feb 15 at 2:26 pm

  107. l’armadillo baby che entra in scena e dice ”noi non cediamo ai ricatti” (della mamma) è da pelle d’oca. E’ mejo de William Wallace che grida libertaaaa

    claudio

    23 Feb 15 at 2:31 pm

  108. ….esperienze vissute…. Mi ricorda qualcuno.. Mi fai sempre ridere e pensare…

    Stefania

    23 Feb 15 at 2:33 pm

  109. (La versione corretta è: “Te lo frullo” oppure “Te lo frullo de sotto”. D’altronde si sa, a Rebibbia si parla un romanesco spurio…)

    Jodi

    23 Feb 15 at 2:39 pm

  110. trauma infantile da ” arriva la talpa e porta tutti i suoi giocattoli nella sua tana!”
    graaaazzzzie!

    latalpa

    23 Feb 15 at 2:49 pm

  111. E per fortuna che sei tornato…
    La scena è questa:”Cassaintegrato, a casa a fare il papà a tempo pieno (per carità, il lavoro più bello del mondo).
    Le mie giornate scorrono tra Peppa pig, Masha & orso, Calimero e c.
    Stavo cominciando una lenta regressione mentale… ribadisco che per fortuna sei tornato!

    marco

    23 Feb 15 at 2:50 pm

  112. Rebibbia regna, eh? e dov’è che vai a vivere?

    Manu

    23 Feb 15 at 3:13 pm

  113. La fotina di Gerard Brooke me l’ha fatta prendere a male tipo il cane Seymour Asses di Futurama T____T checcazzoperò te lo potevi mette in tasca!

    Mattia

    23 Feb 15 at 3:21 pm

  114. Grazie, Calcare.

    Ma hai ceduto alla fine, la soluzione è far traslocare gli scatoloni dai traslocatori assieme alla cucina…

    Fatto 1 anno fa, i miei adorati scatoloni sono in garage (siamo sui 150, almeno un terzo sono libri e fumetti).
    Ci vogliono garage ampio, meglio se doppio con macchina singola, e molti scaffali.

    Paolo

    23 Feb 15 at 3:39 pm

  115. calca… GRAZIE! perche’ finalmente grazie a te posso mandare a culo tutti i petulanti che mi dicono e alter cose new age che mi facevano sentire in colpa!

    Claire

    23 Feb 15 at 3:40 pm

  116. Grandissimo Zeromichelecalcare. Scopro sempre nei tuoi personaggi un’umanità zelante nell’essere umana. Sono vivi!

    marcoposa

    23 Feb 15 at 3:43 pm

  117. Grandissimo Zeromichelecalcare, nei tuoi personaggi è un’umanità che li rende vivi!

    marcoposa

    23 Feb 15 at 3:46 pm

  118. Cazzo! Non stai più sopra er vecchio che credeva che pattinavi! Comunque a un materno “Te lo frullo”, se rispondeva co’: “Sta’ bbona co’ quelle mani, che te le ciònco!”
    Bella Ze’
    Grazie Ze’
    Fabio

    Fabio

    23 Feb 15 at 3:48 pm

  119. Come mio costume, scrivo solo per rompere i coglioni: da nativo del 1985, temo che chiamare Dilofosauro quella roba là, palese caso di “crimine contro Jurassic Park”, sia una caduta di stile di un certo livello…

    Zlodan

    23 Feb 15 at 4:16 pm

  120. A calcá amo capito che te sta sul cazzo Roma fa schifo..ma che cazzo c’entra co carminati? Vabé lo dovevi di nte sei tenuto Ma te ne sei uscito come ha scureggia. Tipo sto commento che non c’entra un cazzo co ‘sta striscia. 😉

    sapo

    23 Feb 15 at 4:17 pm

  121. Ma quindi hai sbattuto via tutto? Che str0nzon3 insensibilone.

    Briscola

    23 Feb 15 at 4:30 pm

  122. Grandissimo zero!
    Guardate qua cosa disegna a proposito dei NOTAV e della repressione che vivono!
    http://dirittincasa.blogspot.it/2014/02/zerocalcare-sorrisi-amari-sullassurda.html

    Giacomo

    23 Feb 15 at 4:39 pm

  123. stavo in astinenza, Calcà. Ti sono pure venuto a vedere a che tempo che fa!
    grande il nastro della videocassetta per legare la burrata!:D

    statoprecario

    23 Feb 15 at 5:07 pm

  124. Mi sto preparando psicologicamente al prossimo trasloco. E da poco ho fatto il compleanno, quindi mi hanno regalato pure delle robe nuove. Alcune fighe, alcune so’ proprio chincaglierie praticamente inutili ma che so mi terrò a costo di usare zanne e artigli (presi in prestito).
    Eppure so che qualcosa butterò. E peggio, che qualcosa andrà perso.
    So much pain.

    Falce&Mattarello

    23 Feb 15 at 5:13 pm

  125. Caro Calcare, con Romafaischifo secondo me hai toppato alla stragrande. Ripensaci e ripijate ché sbagliare ci sta ma perseverare è da leghista 😉

    brandao

    23 Feb 15 at 5:27 pm

  126. Mamma e i tuoi giocattoli regalati a chi non si sa..Traumi dal quale non ci si ripiglia mai!
    Inoltre, più lasci la roba accumulata e più ti comincia a stare sul ca**o. Così un bel giorno non stai nemmeno più a ravanare nello scatolone, pigli tutto pari pari e CIAO!

    Mitico come sempre! (⌒▽⌒)

    Laura

    23 Feb 15 at 5:29 pm

  127. CALCA’…….

    MA PROPRIO NELLA SETTIMANA DEL MIO TRASLOCO DOVEVI SCRIVE STA COSA?!?!?!?!?

    AHAHAHAHAHAHAHAHH!

    GRAZIE!

    PIOTTINO

    23 Feb 15 at 5:31 pm

  128. zero le tue storie sono sempre formidabili, bravo, però ogni volta che le leggo vorrei dare fuoco a sti coglioni che scrivono: “primo?”. C’è chiaramente un problema di contraccezione in questa nazione

    pentapartito

    23 Feb 15 at 5:47 pm

  129. “I choose a lazy person to do a hard job. Because a lazy person will find an easy way to do it.”
    Bill Gates

    http://www.goodreads.com/quotes/568877-i-choose-a-lazy-person-to-do-a-hard-job

    Roberto

    23 Feb 15 at 6:00 pm

  130. Spettacolo..Iva zanicchi nei boschi..ahahah

    ilnein

    23 Feb 15 at 6:12 pm

  131. Il mio amico Tafano ha il fratello gemello di Gerard Brooke,io, da dilofosauro insensibile al momento del trasloco del Tafano, ho proposto il secchione come nuova sistemazione per il bruco,anche perchè ci avrei altrimenti dovuto convivere pure io. Il bruco è venuto con noi, viveva sul termosifone beato.
    Ora non so dove si è nascosto ma so che il Tafano ha traslocato nella sua nuova dimora e io ho ancora il bruco, Gollum limited ed. di pietra calcarea ricavata dalla parete del garage di Peter jackson una bottiglia vuota di un qualche superalcolico anni ’90 in cima al pensile della cucina e 20 doppioni dei cavi della playstation 1 nel soppalco.

    Gufolino

    23 Feb 15 at 6:26 pm

  132. Qualcuno ha per caso del tavor?no,dico per
    davvero…

    Sid

    23 Feb 15 at 7:02 pm

  133. Ciao Grande Zero !! Mi hai fatto ricordare la separazione dalle mie adorate macchinine, è stato Terribile! Pero’ Le abbiamo donate ai bambini degenti dell’ ospedale , così adesso sono molto più utili che chiuse in uno scatolone 😉

    Federico

    23 Feb 15 at 7:15 pm

  134. Stesso dilemma affrontato nel formattare il computer.

    (però Chris era uno tosto, altro che sfigatello.. armadì, perdi punti)

    Yaskebasi

    23 Feb 15 at 7:25 pm

  135. per me ti sei imborghesito. a ognuno la sua vita, ma il mio like te lo tolgo. La metà dei tuoi lettori la roba, da ragazzino, non ce l’aveva nemmeno. Specie ar tiburtino, manco la bici tutta mia c’avevo.

    Emilio

    23 Feb 15 at 7:35 pm

  136. *Commento esaltato sul fumetto appena letto*
    *Condivisione di materiale della propria vita attinente al post*
    *Critica non costruttiva su possibile errore e/o cambiamento che io, assistente riparatore di lavatrici, avrei fatto meglio*
    *Conclusione con saluto e spam, così da sfruttare la popolarità*

    Tizio Qualunque

    23 Feb 15 at 7:43 pm

  137. MI dispiace dirlo, ma questa è la prima striscia che non leggo fino alla fine….sempre le stesse storie ormai….e vuoi pure fare l’intellettuale, vai da Fazio, Internazionale….poi finisci a imbrattare la città con i poster del cappetano daaa maggggica riomma che prende a calci Salvini, per protestare contro una manifestazione autorizzata. Sei ridicolo. Ma tanto che te ne frega, se uno non ti legge il blog? Hai fatto i soldi no? Hai pure cambiato casa…..

    Überall

    23 Feb 15 at 8:05 pm

  138. A me buttarono l’intera collezione di barbie.
    -_-

    yuuki

    23 Feb 15 at 8:47 pm

  139. Bentornato. Ti sono vicino per quanto riguarda i traumi da trasloco. A proposito di spostamenti: sabato a Milano ho incontrato che si è trasferita in Italia e che, come scuola d’italiano legge … Zerocalcare.

    FabioR

    23 Feb 15 at 8:52 pm

  140. Io sono una di quelle che buttano le cose quando non servono più (o se sono ancora funzionanti le scambio o le vendo, ma comunque le faccio fuori), ho fatto troppi traslochi per affezionarmi agli oggetti!

    Pe

    23 Feb 15 at 9:17 pm

  141. …sempre notevole, Calcà…

    Marco

    23 Feb 15 at 9:28 pm

  142. Daje calca’, e liberati di sti pisciaturi.
    Sara’ anche un trauma buttare le cose ma preferisco quello tutta la vita piuttosto che aprire gli scatoloni nella casa nuova e riesumare una saliera a forma di gufo….di gufo per dio! (tratto da una storia vera)

    Fox

    23 Feb 15 at 9:52 pm

  143. Varie cose a me sono sparite “misteriosamente” nei traslochi. Cose che avevo personalmente messo in qualche zaino/borsa/scatolone, e che si sono chiaramente perse in qualche buco spazio-temporale e finite in un’altra dimensione; a questo punto ne sono certo: magari sono assieme al tuo T-Rex.

    Raf

    23 Feb 15 at 10:14 pm

  144. Bravooooo!!! Sei rimasto a Rebibbia!!!
    Io l’ho dovuta abbandonare! 🙁 Siamo diventati 4 e in 50 metri quadrati non ci stiamo più e una casa più grande a Rebibbia costa un occhio cacchioooo!!! Ma si puo???
    Ho dovuto cedere all’evidenza.. e andarmene ad Acilia!
    Ma ti rendi conto??? Acilia!!! :(((
    Non è che non sia bello eh, ci mancherebbe.. c’è pure il mare… ma Rebibbia è Rebibbia e mi mancherà.
    Lei, tu e il Mammut!

    Sylvie

    23 Feb 15 at 11:01 pm

  145. assa fa a’ maronna!!!!!!!
    sei tornato 🙂

    Red

    23 Feb 15 at 11:08 pm

  146. Genio! Solo amore per te! <3

    Stefania Ferraresi

    23 Feb 15 at 11:15 pm

  147. Assolutamente d’accordo, non bisogna mai buttare niente. Io ho veduto il Vic 20 tipo 30 anni fa e ancora mi mangio le mani.

    Alessandro

    23 Feb 15 at 11:45 pm

  148. Grande stima fratè. Ricordo ancora con astio quando mio padre ammise candidamente di avermi buttato il blocco motore del fifty modificato, strappato con fierezza alla rottamazione, nei secchi della mondezza su viale Kant… Tutto questo dopo tipo 10 anni di permanenza in garage e una settimana prima che lo richiedessi indietro.

    Luigi

    24 Feb 15 at 12:22 am

  149. Ti batto,
    io convinco gli amici a non buttare le cose che vuol buttare 😉

    alicearth

    24 Feb 15 at 2:03 am

  150. Tranquillo: acccumulo da mooolto prima di te e ho ancora tutte le vhs (e un videoregistratore clinicamente morto), posso prestartene a mazzi.

    zia ross

    24 Feb 15 at 3:09 am

  151. Dai, hai confuso Dilophosaurus e Parasaurolophus, cosa penserebbe di te il tuo T.rex?

    Roberto

    24 Feb 15 at 3:19 am

  152. Mai successo che a un certo punto, all’improvviso, vi sono piombati a casa gli-zii-con-cuginetti-che-vivono-in-un’altra-città-e-vengono-una-volta-l’anno…? i vostri genitori, colti alla sprovvista, non hanno avuto modo di comprare un “regalino”, irrompono in camera vostra e cominciano a guardarsi intorno…? (in sottofondo la musica di “Lo squalo”). R.I.P. Paperino e Qui Quo Qua finiti in qualche discarica frullati da una qualche mia lontana zia…

    Patrizia

    24 Feb 15 at 8:02 am

  153. A Calca’, sei bravo a fare il fumettista, ma il senso civico chiaramente non sai cosa sia. Lascia perdere quelli di Roma fa Schifo che sono gli unici che ragionano in questa città. Stavolta hai proprio toppato.

    Gabriele

    24 Feb 15 at 8:29 am

  154. Finalmente qualcuno che mi capisce sul film into the wild.

    Gio79

    24 Feb 15 at 9:11 am

  155. Zero, dopo quello che hai detto su Roma fa Schifo, la mia stima per te è diventata come la prima parte del tuo nickname. Peccato.

    carolus

    24 Feb 15 at 11:21 am

  156. Lo stesso qui, solo che ho un sacco di spazio quindi rimando di più. L’armadillo piccino è straordinario, dove li trovo tre metri cubi di gadget suoi?

    Ajeje

    24 Feb 15 at 11:21 am

  157. Io ho ancora il videoregistratore VHS ed il registratore a cassette dello stereo, se per questo.
    Ma la cosa più difficile da buttare sono le cose seminuove che tu hai comprato epoi hai usato pochissimo. Io ad esempio ho l’attrezzatura per la bici, come il borsetto da mettere davanti che ci stanno dentro sei birre e due blocchetti di ghiaccio, che avevo comprato assieme allo zaino con l’idea di fare fantastici pic nic in bici od il secondo kit pulisci catena, ancora impacchettato.

    Quelli potrebbeo essere utili e poi son nuovi…

    Mike

    24 Feb 15 at 11:26 am

  158. solo per la citazione di Iva Zanicchi e l’episodio della cacarella hai pagata una confezione di plumcake..che però ti verrà sottratta -anche quella sotto il tuo sguardo impotente- per la dipartita di Gerard

    Giusy

    24 Feb 15 at 11:56 am

  159. quando scopro che è uscito qualcosa nuovo di tuo non corro ad aprirlo subito: mi godo l’attesa, aspetto e pregusto la cosa senza fretta
    niente smartphone, devo vedere bene tutto, sullo schermo del computer, in un momento tutto per me, senza interferenze
    e sai una cosa? magari non te ne rendi conto, magari sì e non te ne frega niente, magari sì ma hai già archiviato la questione nella cartella “cose di cui non mi farò mai niente”: ma hai il potere di trasfigurare il mondo e di renderlo per un po’ (per quel breve lasso atemporale nel quale ti leggo) più accettabile, più vivibile, meno spaventoso

    Norena

    24 Feb 15 at 12:23 pm

  160. Sono commosso e condivido in toto…ma Sabrina/Ayukawa no, lei è MIA, AHAHAHA…ah..a

    Xab

    24 Feb 15 at 1:27 pm

  161. Vabbé, se mi evochi Fattore M(amma) che cerca in tutti i modi di buttar via la tua roba (aspettando subdolamente la tua assenza), mi autocito: “Il Fattore M è quello che ti chiede quando farai una cernita della tua roba da vestire. Tu dici che l’hai fatta l’anno scorso e che quella che c’è va bene. Allora lei ti dice che voleva regalare un po’ della TUA roba ai bisognosi. Se continua cosi’, poi ho bisogno io.” Poi pero’ lei si puo’ tenere il fazzoletto di carta che ha usato per soffiarsi il naso la vigiglia di Natale del ’75…

    steffymars

    24 Feb 15 at 1:48 pm

  162. tutte quelle luride non ti amano, ti amo solo io! 😀 che bello che sei tornato!! :* :* :*

    emanuela

    24 Feb 15 at 1:51 pm

  163. Beh, adesso però quanto dobbiamo aspettare per la storiona (citazione dal post su kobane, l’ho visto tante volte che m’è rimasto) sul trasloco?

    Michele

    24 Feb 15 at 1:56 pm

  164. e mo’? …se la minaccia del sacco della monnezza per i giochi fuori posto mi traumatizza le pupe come cazzo faccio io a farle mettere in ordine???
    …ci vogliono risposte !!!

    storia fantastica… la piantina che cresce mi ha ricordato la eve di wall-e

    nevermore

    24 Feb 15 at 2:59 pm

  165. Aaahhhh… che piacere! Il genio è tornato… e in grande stile!

    stefano

    24 Feb 15 at 3:51 pm

  166. Sono esattamente in un momento uguale a questo. Nell’analisi ti sei dimenticato che tutto si conserva anche perché può tornare utile in futuro e quando serve realmente uno se ne dimentica e compra il nuovo…

    Lorenzaccio

    24 Feb 15 at 3:52 pm

  167. Zero, io di lavoro insegno alla gente a defenestrare le accozzaglie di improbabilia che montano a neve nelle loro case per decenni, e noto 2 cose:

    1. non mi hai dato nemmeno una particina.
    2. fai un ritratto psicologico accurato dell’accumulatore tipico.
    Forse non lo sai, ma ritrai in modo preciso molti sintomi del disturbo che gli psichiatri chiamano disposofobia (paura di sbarazzarsi delle cose):

    – percepire l’utilità potenziale come reale, sebbene altamente improbabile
    – l’attaccamento affettivo alle cianfrusaglie più assurde che vengono investite di valore solo in quanto parte (irrilevante) di un vissuto personale
    – il radicamento del disturbo in traumi emotivi di privazione materiale o affettiva

    Ora mi chiedo, com’è che noi smucchiatori professionisti non abbiamo la nostra parte di vilipendio umoristico? Cioè scusa, io ho un corso di SEDICI moduli video che ti insegna come scaraventare gli amati bruchi di plastica nell’immondizia (differenziata) e trovare la felicità in questo, direi che qui dovrei fare la parte di Dart Fener, di Raul, del cavaliere di Gemini. Mi alzo stamattina, vedo che hai fatto un pezzo su quelli che buttano le cose…e io non ci sono, della serie una giornata pòpopopopo demmerda.

    Eppure ero un bersaglio ghiotto, se vuoi vedere le vette di utilitarismo che può raggiungere l’homo oeconomicus di uno specialista di decluttering, beccati questo che ho ripubblicato da poco sul nuovo blog:

    http://www.declutteringefficace.com/perdere-tutto-lotteria-oggetti/

    PS: voi ridete, ma l’appello alla pigrizia è una mcgyverata psicologica che messa bene potrebbe anche funzionare davvero, prossimamente ci scrivo un post…

    PPS: sei un grande.

    Lorenzo Durand

    24 Feb 15 at 3:57 pm

  168. Grande! Io scasso sempre il c**** con la solita teoria del “non sei tu che possiedi le cose, sono loro che posseggono te!” Per poi finire con ” oh! In casa nn ce po entra tutto, o io o loro!!!”

    giusi

    24 Feb 15 at 4:14 pm

  169. ahahahhahahahhha

    Aida Lemòn

    24 Feb 15 at 4:31 pm

  170. In questi momenti drammatici il mio pensiero va ai poveri signori Panatta del piano di sotto, che deprivati dei continui stimoli che dai alle loro vite dovranno trovare nuove motivazioni per andare avanti: alla loro età non sarà facile.

    Vallo

    24 Feb 15 at 4:49 pm

  171. “Io frullo tutto”

    Eh sì, sta frase ha fatto più danni dell’influenza spagnola…

    Grande Calcà!

    “La pigrizia, che Iddio l’abbia in gloria!”

    Stefano

    24 Feb 15 at 5:10 pm

  172. James Brook, James lo dovevi chiamà…. 😀

    don procopio

    24 Feb 15 at 5:17 pm

  173. carissimo Calcare, non so come tu abbia fatto a scoprirlo, ma ecco il vero gerard brooke che ha ispirato questa storia… è ammassato in un mio cassetto da anni, e non ho mai avuto il coraggio di separarmene!

    https://dl.dropboxusercontent.com/u/8956645/IMG_20150224_171243.jpg

    enjoy

    davide "k0nrad" corrado

    24 Feb 15 at 5:17 pm

  174. Zero, hai fatto male a farti tirare in mezzo da quelli di Romafaschifo, li hai solo regalato pubblicità.
    E il Necrorosicon allora??

    Paolo

    24 Feb 15 at 5:28 pm

  175. PRIMO

    DAIDAI

    24 Feb 15 at 8:07 pm

  176. Grande Zero!
    Bentornato, mi sei mancato.
    Cià

    Gaetano

    24 Feb 15 at 8:47 pm

  177. Ma c’è ancora gente così stupida che continua a scrivere PRIMO??
    Ma c’è in palio un cazzo di premio che io non so? Bah, anziché scrivere cose sensate e ringraziare Zero fate a gara a chi è più cretino..
    su sto blog ci mancano i commenti di quelli che pubblicizzano metodi infallibili per dimagrire e le catene che se non invii a 4743784732 persone muori tu e tutta la famiglia..
    ciao

    Simone

    24 Feb 15 at 9:17 pm

  178. Qualcuno puo spiegare il riferimento alla Zanicchi? Grazie

    Cecisss

    24 Feb 15 at 9:45 pm

  179. esiste solo un tipo di persona peggiore di quello che non si disfa di nulla: è quello che prima butta via e poi va nei mercatini a cercare le stesse cose (che ovviamente nel frattempo sono andate fuori produzione)
    Io purtroppo faccio parte di questa sfigatissima categoria.

    alessia P.

    24 Feb 15 at 11:06 pm

  180. Bella!

    Sghi

    25 Feb 15 at 12:06 am

  181. Daje Carca’!

    Da Amsterdam hai sempre una scheda aperta nel mio browser…finalmente una nuova!

    Me fai mori’ Carca’!!!

    DAJEEEEE

    Brando

    25 Feb 15 at 11:06 am

  182. Ciao Zero, sono Sabrina di èquasimagiajohnny!
    No scherzo, sono quella di Como con tre gatti di cui uno grasso ahahahaha

    Sabrina

    25 Feb 15 at 12:25 pm

  183. Pablo

    25 Feb 15 at 12:27 pm

  184. Io ho subito il trauma al contrario, sapendo che mia madre buttava tutto non mi affeziono a nulla.
    Da quando poi non ho più ritrovato le Barbie, una scatola di scarpe stracolma, ho perso la totale fiducia nel genere umano, non mi tengo nemmeno gli amici ormai -_-

    Sabri

    25 Feb 15 at 1:14 pm

  185. Calcá, che ne pensi di Patrick Kindlon? ci stai dentro?

    tuttoalvolo

    25 Feb 15 at 3:40 pm

  186. steffymars tutta la vita! c’ho una mamma cosi’ paro paro (fazzoletto compreso)

    signor buttafuori (Lorenzo Durand) lei e’ sempre nei nostril cuori!
    (qui in UK fanno I reality in tv con la gente murata viva dale cose che non riesce a buttare & il professionista che cerca di liberarla a suon di terapie ed espedienti)

    alessia P.: mio nipote va’ a raccattare le cose che buttano gli altri quando traslocano! e c’ha solo 18 anni! 😀

    Claire

    25 Feb 15 at 3:56 pm

  187. io le mie tartarughe ninja me le porto nella tomba

    robi

    25 Feb 15 at 4:06 pm

  188. centottantareesimo

    robi

    25 Feb 15 at 4:07 pm

  189. vero vero vero, anche io mi ostino a conservare la cartuccia di pac-man dell’Atari2600… un giorno ricomprerò anche la console…

    ismaele

    26 Feb 15 at 12:39 am

  190. A buttar via le cose degli altri sono capaci tutti. Ma per la miseria, quello scampolo di filo di ferro, ricordo dell’antitetanica dell’86, non si tocca: metti che resto chiuso in una cella frigorifera dove – notoriamente – i cellulari non prendono e la cavalleria poliziesca, quand’anche arrivasse per tempo, da copione non guarda…solo quel ferretto mi potrebbe salvare. “Primo” l’ho mai scritto? Mi sa che mi mancava. E anche “daje”, ma su “daje” non scommetto.

    CimPy

    26 Feb 15 at 8:12 am

  191. Che poi, io te lo dico: prossima volta metti annuncio che ci sta roba di Zero che si può portare via con pochi spicci. Metti dei cartellini con dei prezzi a casaccio. Secondo me dei fan malati li trovi – venderesti pure la polvere sotto al divano…

    CimPy

    26 Feb 15 at 8:20 am

  192. @Cecisss
    penso si riferisse a questo:
    https://www.youtube.com/watch?v=zsUTStLeJaw
    (che comunque è un montaggio ad hoc una storia più lunga ma non molto migliore, ipnosi e stimolo ad urinare :D, terrificante in ogni caso.)

    erik_ilrosso

    26 Feb 15 at 2:14 pm

  193. W ROMAFASCHIFO, CALCARE ZECCA

    marc

    26 Feb 15 at 3:16 pm

  194. X Cecisss: ecco il fattaccio della Zanicchi
    https://www.youtube.com/watch?v=CepP6QLLo10

    alberto

    26 Feb 15 at 3:20 pm

  195. robi mi hai fatto morire! Anche te, Calcà ;))

    irene

    26 Feb 15 at 5:30 pm

  196. Gerard Brooke si è trasferito a casa mia e ti odia

    Simona Micol

    26 Feb 15 at 9:15 pm

  197. “non ce la faccio a dar via nulla specie se mi ricorda qualcosa ” (cit. )

    APILDE

    27 Feb 15 at 4:20 pm

  198. Miché, applausi per questo.

    http://www.lastampa.it/2015/02/24/italia/politica/maiconsalvini-zero-calcare-e-elio-germano-lanciano-la-marcia-anti-lega-kOXpdMfO5czDUFV7iUI14K/pagina.html

    Non è facile schierarsi così apertamente quando si ha il tuo successo. Rischi di perdere qualche lettore ma in fondo saranno quelli che non vorresti ti leggessero, come hai detto da Fazio.

    Tanta stima, e avanti così.

    Gnappo

    27 Feb 15 at 6:19 pm

  199. Zerocalcare, scusa ma devo dirtelo: sei completamente fuori titolo.
    Tu non butti le cose: tu gli fai il funerale vikingo!
    Non mi piace.
    Tu traslochi e ciao … Ma se quelle poi diventano zombi? Gli dobbiamo infilare il paletto noi?
    Eh no! Io non ci sto.

    Brisedouce

    27 Feb 15 at 6:59 pm

  200. Chebbello. Anche io ho fatto un trasloco da solo: solo che i miei si sono incaricati di portare via gli scatoloni. Tutti coi titoli, per sapere che ci fosse dentro. DVD di film scaricati. DVD di film originali. Libri fantasy. Fumetti. E soprattuto: Cose inutili + Cianfrusaglie!!!!

    Luca Guzzardi

    27 Feb 15 at 8:59 pm

  201. Ah. Comunque questo Natale ho comprato e poi letto “Dimentica il mio nome”: proprio bello.
    Anzi, come dissi per Ortolani “Bello NONOSTANTE faccia ridere”!

    Luca Guzzardi

    27 Feb 15 at 9:01 pm

  202. Minchia come puoi nominare Ortolani qui ?

    E’ riuscito a sminchiare anche Dylan Dog…..

    Tolly

    27 Feb 15 at 11:28 pm

  203. Forse uno dei migliori tuoi pezzi!!!
    Ironico come i primi,
    Grande!!!

    Giulia

    28 Feb 15 at 12:30 am

  204. Ho appena letto Dimentica il mio nome. Ho pianto per 3/4 del libro. Ma sono io che sono strana?

    alessia P

    28 Feb 15 at 11:17 am

  205. Alessia, se eviti di leggere mentre affetti le cipolle…

    CimPy

    28 Feb 15 at 12:20 pm

  206. Per Giò: McCandless è effettivamente morto per la bacca, ecco l’aggiornamento dell’autore:
    http://www.newyorker.com/books/page-turner/chris-mccandless-died-update

    Gregorio

    28 Feb 15 at 12:30 pm

  207. Evvabbè. Chris McCandless… storia complessa, ma nella tavola ce l’ha messa e quindi vediamo com’è andata. Dunque, c’era anche un tipo di patata, vogliamo dare la colpa a lei? E diamo la colpa alla patata. Aveva fame, trovava bacche, semi di patata…insomma se l’è mangiata. C’era anche l’alce, le aveva sparato e ne soffrì. Vogliamo dare la all’alce? E diamo la colpa all’alce. Non si sa, si presume che se la sia (controvoglia)mangiata.
    Vogliamo dare la colpa ai porcospini? Vogliamo dare la colpa alla fame? C’era anche il fiume, si, troppa acqua (per via della stagione), non poteva guadarlo come all’andata. Vogliamo dare la colpa al fiume? Il fiume non ha colpa. Il corpo s’irrigidì (dice per via della patata) vogliamo dare la colpa a lui? Lui non ha colpa: scrisse al mondo e partì.
    Era uno spirito libero.
    Ci restarono -il padre, la madre e le sorelle- malissimo. E’ comprensibilissimo.
    Ci restò male anche la statua della libertà?
    Non si sa: si presume, ma lei non l’ha mai detto. Nonostante sia da sempre digiuna d’alci, di bacche, di semi di patata… sta lì (muta, bloccata)
    sopra il suo piedistallo
    e non rilascia interviste e non si muove.

    Giovanni K

    28 Feb 15 at 6:26 pm

  208. Ma il film sulla Profezia poi che fine ha fatto? Accannato definitivamente? Distribuito solo a Roma?

    Lucky

    28 Feb 15 at 10:33 pm

  209. ahahahahahhahaha, da Fazio! ahahahahhahahah

    Roberta

    1 Mar 15 at 12:22 am

  210. IVA ZANICCHI, per i più giovani… che non sanno.

    https://www.youtube.com/watch?v=lvY4uF09Ipw

    elisa

    1 Mar 15 at 11:55 am

  211. @rosiconi & company:
    per fortuna esiste il sempreverde “chittesencula!”

    emanueleTBM

    1 Mar 15 at 10:11 pm

  212. I link postati prima sono estrapolati ad arte dal contesto, Iva partecipava ad un esperimento tipo Giucas Casella dove al “risveglio” avrebbe avvertito lo stimolo ad urinare (che non ha fatto, nè tantomeno il resto). Check this out https://www.youtube.com/watch?v=0rcz8hbF8wk

    Lucky

    1 Mar 15 at 11:42 pm

  213. Manco a farlo apposta sto de trasloco pure io. L’idea del funerale vichingo mi piace proprio!!! Quasi quasi… tanto casa vecchia da imbiancare comunque….

    Riccardo

    2 Mar 15 at 11:45 am

  214. Bentornato! Incantevole e geniale in fondo alla storia, la foto con epigrafe di Gerard Brooke “vittima” del trasloco. Bello vederti da Fazio, bellissima la tua amichevole resistenza alla sua debordante retorica. Grazie, avanti così.

    digable

    2 Mar 15 at 2:42 pm

  215. Ma quale Dilofosauro, ma quale Parasaurolophus… è chiaramente uno Pteranodon.

    Fonte: Zerocalcare non è l’unico che da bambino stava in fissa con i dinosauri.

    P.S.: Grandissima storia, daje tutti!

    Federico

    2 Mar 15 at 4:53 pm

  216. Grande zero a quando una storia sui cojoni che fanno a gara a scrivere “primo !” nei commenti ai post ? (Succede qui ma non solo…)
    Daje

    Sibbo

    3 Mar 15 at 7:07 am

  217. Primo!

    EVVIVA

    3 Mar 15 at 8:31 am

  218. @Federico
    Anche secondo me.
    Però nelle vignette 6 – 11, i denti ce li ha.
    Che dici, potrebbe trattarsi di un caso di mutazione?
    Comunque, visto che staremo qui fino a domenica 8 marzo, che è stupidina possiamo dirglielo fino a sabato compreso.

    Marco V.

    3 Mar 15 at 12:52 pm

  219. ultimo!!!!…..
    calcà, te possino….. il bruco NO!!! eccheccazzo

    sergio

    3 Mar 15 at 8:43 pm

  220. In tutta onestà quello non è un dilofosauro.

    Mattia

    3 Mar 15 at 9:41 pm

  221. Il solito giegno vero. L’altro mese, tra una cagata e l’altra mi sono riletto “La profezia dell’Armadillo”. Mi ci è voluta circa una settimana di sessioni sul trono in ceramica. Sono davvero pochissime le cose che rileggo e anche se il contesto non era dei più nobili, mi sono rifatto le mie sane risate. Comunque, secondo me, umoristicamente parlando dai il meglio di te qui nel blog. Ti auguro tutto il successo che meriti e che comunque stai avendo.

    Andy

    4 Mar 15 at 11:22 am

  222. Ti adoro!LE COSE CHE FAI SONO GRANDi!

    Giulio

    4 Mar 15 at 4:33 pm

  223. As always sono morta. Dal ridere ovviamente. Gerard Brooke è già entrato a far parte della cosmogonia familiare.

    Eloisa

    4 Mar 15 at 4:47 pm

  224. Vov: prosit! E sia lodato pure sant’Arrostino.

    MdL

    4 Mar 15 at 7:42 pm

  225. Detesto lasciare commenti non lo faccio mai, (ecco ora suona finto del tipo quelli che iniziano le frasi con “non sono razzista ma…”,”non è per dire eh….” ecc) ma ho finalmente letto Dimentica il mio nome. Sento l’imperativo categorico di ringraziarti. Poi boh. Chissà perché qualunque altro concetto potrei esternare puzza di fottutamente banale. Valido motivo per cui mi fermo qui. Sia lode al mio senso della misura e del buon gusto. P.S. credo che ormai, se tu scrivessi dettagliati testi manualistici sulla riproduzione degli echinodermi mi leggerei con entusiasmo pure quelli. Saluti all’armadillo.

    Roberta

    5 Mar 15 at 3:37 pm

  226. Ma io non lo so come si fa

    test

    5 Mar 15 at 9:27 pm

  227. Neppure io. Anche ammesso che le cose esistano, test, ma come si fa? Dico, come si fa a buttale!? Con quel che costano.

    Toast

    6 Mar 15 at 11:41 am

  228. Ok, ai semi dei mandarini sono stato male.

    Matteo

    6 Mar 15 at 8:39 pm

  229. Stefano

    7 Mar 15 at 3:00 pm

  230. Io tengo tutto, è necessario. Speravo mi dessi una soluzione. Ho provato a fare un funerale vichingo, l’unica cosa che ho bruciato è stato il fiammifero che mi serviva a dar fuoco a tutto. Ti aspettiamo a Torino al Cecchipoint martedì! Grande!

    roberto

    7 Mar 15 at 9:43 pm

  231. Ciao Gerard, ti ricorderemo con affetto.

    Davide

    8 Mar 15 at 9:53 pm

  232. Primo!

    o no aspe’

    Dario

    9 Mar 15 at 4:03 pm

  233. Oddiu, Gerard Brooke l’ho capita adesso…

    Michele

    9 Mar 15 at 4:52 pm

  234. Mi ricordo ancora quando mia madre buttò via – a mia insaputa ovviamente – il Castello di Grayskull e Commander con il rimorchio… roba che ora vale trilioni di euro… ‘nnaggia a lei oh…

    claudio

    9 Mar 15 at 7:22 pm

  235. “il Castello di Grayskull e Commander con il rimorchio… roba che ora vale trilioni di euro…”

    Solo se la tua mamma l’ha buttata, come tutte le altre. Se invece l’ha tenuta, non vale niente – che le mamme di tutto il mondo si coordinano, sai?

    ….

    Killepaka, voglio sapere io !!!11!!1!!

    CimPy

    10 Mar 15 at 1:44 am

  236. Quindici giorni fa ho letto Kobane calling, ho chiuso il giornale e son rimasta dieci minuti a fissare il vuoto. Mi hai emozionata.
    Non so perché, ho dato un’occhiata ad internet ed ho scoperto che saresti passato a breve per Torino. Ieri ero al cecchi per fartelo sentire.

    Poi, invaso com’eri da chi ti chiedeva firme, disegnetti e biciclette mi sono limitata a dare un’occhiata alla tua mano che scorreva sul foglio.

    Una cosa. Hai scritto, firmato e disegnato per ore. Non per farmi i cazzi tuoi, ma non credi che la disponibilità di una persona si manifesti attraverso l’espressione delle sue capacità oltre che torturarsi per non passare per quello che fa lo stronzo perché ce l’ha fatta e si limita a fare una sigla nelle sue opere?

    Ti concedi col blog, con gli incontri gratuiti, con i disegni per manifestazioni e iniziative, non basta?

    guarino

    11 Mar 15 at 11:43 am

  237. Armadillo: grazie per aver picchiato Cristopher McCandless!
    Mi hai dato una grande gioia.

    Marcella

    11 Mar 15 at 3:10 pm

  238. Ti conosco da un po’, ma non ti leggevo chissà perché, forse ti ha introdotto fumettisticamente a me la persona sbagliata. Sta di fatto che ho letto Un polpo alla gola. E ho ricordato. Il quartiere di Milano dove sono nato, dove l’aria è popolare, dove le cose accadono e spesso questo non cambia un bel niente. Dopo sta filippica e dopo aver letto Tutto il blog tuo, ho comperato La profezia dell’armadillo. Vai così!

    Lorenzo C.

    11 Mar 15 at 5:17 pm

  239. Perdona l’irruzione del mio farfugliamento sconclusionato oggi in stazione mentre ti facevi pure giustamente gli affari tuoi. Avevo in testa i fumetti, la tav e la mia valle, le strabilianti tavole su kobane ecc… vabè, il senso ultimo comunque erano i complimenti 🙂 seiungrande!

    alice

    11 Mar 15 at 9:11 pm

  240. Anche io minaccio i miei figli di risucchiare con l’aspirapolvere tutto ciò che trovo. Di solito funziona e nessuno si fa male.
    Però possono nascere traumi, mi rendo conto, eh!

    mammaalcubo

    12 Mar 15 at 2:51 pm

  241. Caro Zero. Hai creato un mostro. E contemporaneamente sei riuscito a sviluppare un settore forse inesistente dalle tue parti. Per farla breve sono venuto a visitare Rebibbia. Mi hai incuriosito quando ne hai parlato e quindi ho deciso di venire a vedere coi miei occhi. Mi sono fatto un giro, ho visto il carcere, ho fatto delle foto, insomma ho fatto il turista. Ovviamente quando l’ho raccontato mi volevano internare, però mi sono tolto la curiosità. L’unica cosa che non ho trovato è il mammuth. Vorrà dire che ci devo tornare e guardare meglio. Ciao!

    otis opse

    12 Mar 15 at 3:56 pm

  242. Ho ricevuto in regalo “Dimentica il mio nome” per il mio compleanno. L’ho letto. Ho comprato immediatamente tutti e quattro i precedenti libri. E’ bello pensare di riconoscermi perfettamente in qualcuno che ha 15 meno di me. Keddiotiabbiaingloria!

    Ruggero

    13 Mar 15 at 9:11 am

  243. Calcà, quel bruco ce l’ho pure io….
    Esticazzi

    Gaucho

    13 Mar 15 at 3:35 pm

  244. Daje cazzo se po’ di? allora DAJE CAZZO….

    LucaRo

    13 Mar 15 at 3:50 pm

  245. otis opse

    Infatti il mammuth non sta a rebibbia ma a talenti. con buona pace di zero…

    memedesimo

    13 Mar 15 at 5:06 pm

  246. il mammuth sta a via ciciliano, di fronte alle case popolari arlecchino che stanno a rebibbia/casal de pazzi.
    Talenti è un altro quartiere e non c’entra un cazzo

    zerocalcare

    13 Mar 15 at 5:57 pm

  247. Duecentoquarantasettesimo! Evvai! Io ho sempre sognato di fare qualcosa, qualunque cosa, per Duecentoquarantasettesimo. Sono fiero di me.

    Tommy

    16 Mar 15 at 11:05 am

  248. Duecentoquarantasettesimo. Evvai, ho sempre sognato di fare qualcosa per Duecentoquarantasettesimo, qualsiasi cosa, e finalmente il sogno si è avverato. Sono felice, davvero felice. Finalmente, Duecentoquarantasettesimo!

    Tommy

    16 Mar 15 at 11:08 am

  249. 😀 C’è cascato, l’ho fatto materializzare! 😀

    memedesimo

    16 Mar 15 at 11:18 am

  250. Io ho fatto piangere mia figlia a spruzzo come i clown preparando un metro cubo di vestiti per l’eliminazione (ghigna).

    marzipan

    16 Mar 15 at 12:27 pm

  251. devo fa attenzione a come parlo qui, perchè i fan di zero so precisi. Te dico solo che mi hai fatto venir voglia de fa un giro a Rebibbia e respira l’aria, fa la turista in quel posto che ti è tanto caro. Sei grande zero altro che zero da li parte tutto.
    Ciao!

    eleonora

    16 Mar 15 at 1:11 pm

  252. ma io ti amo calcà <3

    virginia

    16 Mar 15 at 5:27 pm

  253. Non è un dilofosauro??? Sticazzi.

    Fede

    16 Mar 15 at 8:20 pm

  254. Primo!!!

    Io mi limito ad abbandonare senza funerale…. e poi voi mettere la gioia dei nuovi inquilini, quante sorprese!

    tre

    18 Mar 15 at 12:15 pm

  255. “Dimentica il mio nome” candidato al premio Strega 2015…wow 🙂

    Ciscobolo

    18 Mar 15 at 3:18 pm

  256. oh ma mi pare di capire che sta sabrina era na mignottona….:)

    martasiouz

    19 Mar 15 at 12:12 am

  257. io ancora non riesco a separarmi dalle sorpresine kinder dei miei figli di quindici anni fa (che loro non si sono mai filate…) e tu mi ammazzi il bruco così…. non sono ancora pronto, ho solo 53 anni… cazzo, pure Gerard Brooke hai abbandonato, ma come si fa?

    gpo

    19 Mar 15 at 11:59 pm

  258. zero, ti seguo da sempre e non ti ho mai scritto. ho tutti i tuoi libri (tutti) e ovviamente pure kobane. ho saputo della candidatura allo strega e mi sono venuti i lacrimoni manco fossi tua sorella, tua madre, la tua fidanzata. ovviamente non ti faranno vincere ma va bene così. e non ti devi pulire il karma di niente, ti sei fatto un culo così, te lo meriti tutto ‘sto successo e pure i soldi, se arrivano. e quelli che rosicano falli rosica’.
    (ho l’età dei datteri ma prima o poi mi prenderò un giorno di ferie da passare in fila per farmi fare un disegnetto)

    razmataz

    20 Mar 15 at 9:24 am

  259. “Iva Zanicchi dei boschi!”
    Poesia…

    Mithrius

    20 Mar 15 at 2:10 pm

  260. Ah Calcà,
    grazie per la dedica che m’hai fatto sul libro al TMO di Palermo…ogni volta che apro il libro e vedo l’armadillo con la calcolatrice, mi sento come Pegasus con l’armatura d’oro…grazie ancora…

    armadillocongliocchiali

    20 Mar 15 at 3:21 pm

  261. Io ho gli anni che ho, li dimostro tutti e ho abbandonato il computo… Da ich ein Knabe war.
    Premio Zerocalcare; e non perché è una figura moderna!
    Lo premio perché è l’autore italiano che ha messo fuori gioco l’attualità della rete.
    Come ha fatto? Semplice: ha configurato!
    Si, ha buttato via il nesso virtuale tra i luoghi dell’esperienza e quelli dell’immaginario e ha restituito realtà al linguaggio disegnato e scritto.
    Un giorno egli ha eretto un blog, un blog per immagini, in mezzo alla corrente e- dischiusi i recinti dei libri- ha ampliato l’orizzonte del linguaggio in modo anacronistico, intraducibile e contemporaneo.

    (E a me, quando l’ho visto per la prima volta, m’è venuto un colpo, si… a me! Capisci Michele Rech?
    E ora che ti ho premiato non ho più manco la gobba!
    Sempre liiiiibera legg’io….eccetera).

    Strega

    20 Mar 15 at 3:32 pm

  262. Ma le tavole sul blog sono solo per il blog o è possibile comprarne una copia in formato poster? Stiamo traslocando anche noi e sarebbe bellissimo appenderla in salotto!

    Giovanna

    20 Mar 15 at 10:22 pm

  263. No Giovanna. Mi dispiace ma dopo il funerale vikingo, l’impiccagione della tavola nun se pò.
    E comunque nun è trendy.
    Lo dicono tutti i blog d’arredamento: in salotto ce va ‘a testina de cervo handmade in feltro imbottito, co ‘e corna ricamate a punto occhiello. E’ de moda e te ‘a devi fà. Cuci!
    Ciao.
    E buona primavera.

    Consuelo

    21 Mar 15 at 5:43 pm

  264. Ehm… so che adesso arriverà un’ondata di odio nei miei confronti… ma il mio tirannosauro della Mattel è ancora qui accanto a me che mi guarda! E pure se sono femminuccia e ho 31 anni, me ne frego altamente e me lo tengo stretto ricordando i momenti in cui gli facevo ingoiare e poi risputare gli omini dei Lego <3

    Bi

    21 Mar 15 at 8:53 pm

  265. Grazie Zero, hai sempre le parole giuste per esprimere i miei disagi più profondi, quelle situazioni ecumeniche tipo quando sbatti il mignolo del piede contro lo stipite della porta. Sei la mia voce interiore, il mio armadillo. (Ma i miei hardisk esterni con le serie Tv battono il tuo a mani basse,stacce)

    Federica

    23 Mar 15 at 4:26 pm

  266. Io da piccolo avevo il didò e anche i dinosauri ma non mi piacevano. Non mi piacevano i giocattoli. A mia cugina si, quell’arpìa….
    Io mettevo in fila i dinosauri sulla mensola bassa e Poldo li buttava giù con una nasata: ci divertivamo moltissimo. Ma lei no, lei ci teneva ai dinosauri, voleva che restassero ritti e diceva che Poldo era un bastardo. Quell’arpìa!
    Una volta lo ha detto anche a cena, e le ho rovesciato la zuppiera in capo. Dentro c’erano zucchine e patate bollite condite con olio e sale. Mi presero per un orecchio e mi chiusero in camera mia. Era a pianterreno.
    Dopo cinque minuti stavo nella rimessa, tra i teli che servivano a coprire gli agrumi. Ci ho dormito parecchie volte, benissimo. Il finestrone rotondo era un’immenso oblò semiaperto, trattenuto da una catenella, da cui entravano e uscivano i gechi.
    I gechi non erano di plastica e Poldo era un campione. Avessi visto con che esattezza, con che grazia buttava giù tutti i dinosauri di plastica… con una nasata sola!

    Candido

    23 Mar 15 at 6:24 pm

  267. Epperò per prepararti mentalmente al distacco da trasloco meglio la mamma “frullo tutto” che la mamma montessoriana. Sì sì, lascia pure incasinato, esprimiti come cazzo te pare, disegna sui muri, piscia per terra…poi son cazzi tuoi quanndo vai fuori!

    Ve'

    25 Mar 15 at 4:36 pm

  268. Grande Zero!
    la cosa piu’ bella e’ leggere i pensieri e le storie generazionali in un fumetto che in 10m ti rimette il buonumore e te le fa passare bene..

    E poi la cosa di Mc Giver e della mucca daavver mi hai fatto ridere come un coglione da solo x 10m..

    +1 dalle Canarie
    daje !!!

    samba

    27 Mar 15 at 2:21 pm

  269. Genio assoluto! Sono delle tua scuola, Zero! E ora con questi “argomenti” potrò resistere meglio alle pretese della mia ragazza di buttarmi tutto! Grazie! 🙂

    federico

    27 Mar 15 at 4:22 pm

  270. sei grande,piaci pure a me che ho dieci anni.sei il migliore.
    ps:troppo carino ì armadillo bambino!

    giulio

    28 Mar 15 at 12:32 pm

  271. Buongiorno Michele, oggi passando davanti al mammuth ho visto che c’era un sacco di gente. Mi sono fermata a chiedere e mi hanno detto che c’era l’inaugurazione del museo. Guarda qua
    http://www.retect.org/eventi-della-rete/162-inaugurazione-del-museo-pleistocenico
    Dopo oltre trenta anni dalla scoperta!

    Daniela

    30 Mar 15 at 1:22 pm

  272. Daniela

    30 Mar 15 at 1:28 pm

  273. …se risorgi per Pasqua e lunedì pubblichi una storia nuova, dovrò ammettere il miracolo ed in tal caso giuro su Dio che smetto di essere ateo 😉

    giobbi

    1 Apr 15 at 3:35 pm

  274. Zero, questa storia è di fine Febbraio… Siamo ad Aprile… Io ti amo, e ti amerò per sempre, ho pensato di chiederti di sposarmi un paio di volte.. Ma veramente… La tua pagina ormai è L’ULTIMA che internet mi propone come quelle che visito di più!!! Cosa ti è successo? Siamo preoccupati! Dove cazzo sei finito?? Aperte gli scherzi, spero tu stia facendo cose belle, ma qua manchi a tutti, dacci notizie!

    Viola

    2 Apr 15 at 12:50 am

  275. Guarda che non mi sono dimenticata di te… <3

    Oloturia

    2 Apr 15 at 12:39 pm

  276. Zero, mi associo all’appello di Viola!! Qua la crisi di astinenza inizia ad essere complicata da gestire..! Tu sei adorabile quindi non si riesce proprio a rosicare se non pubblichi nuove storie..però per farci contenti basterebbe un aggiornamento su quello che stai facendo, un saluto…un SEGNALE DI FUMO!! Ormai ho guardato anche tutti i ‘tuoi’ video su youtube…inizio a sentirmi una stalker! Abbi pazienza, lo sai che è il nostro modo di mandarti il nostro affetto no? Ti aspettiamo!

    Federica

    2 Apr 15 at 7:21 pm

  277. W Viola e Federica!

    cristina

    2 Apr 15 at 7:44 pm

  278. Posso chiederti, se è dato saperlo, se le tavole del blog sono A3 o A4?
    Dal video su repubblica del liceo Ripetta non ho capito…
    Grazie 🙂

    Ale

    2 Apr 15 at 9:22 pm

  279. Ecco ecco vie’ a vede’ quello che ha scritto zero!!….e tu che me volevi fa butta’ le superga verdi del 1987 solo perchè non le metto più!!! tze!

    Andrea

    3 Apr 15 at 5:47 pm

  280. Ciao, attendo ….

    COT

    4 Apr 15 at 12:13 pm

  281. nonultimo

    4 Apr 15 at 3:46 pm

  282. Narra la leggenda che una volta Zero aggiornasse il blog ogni due lunedì…

    Michele

    5 Apr 15 at 9:49 am

  283. Andrea con le superga verdi da solo vale tutto il viaggio, ma anche memedesimo è un grande. e vogliamo parlare dell’oloturia? Zero, manchi solo tu..

    cristina

    6 Apr 15 at 12:57 pm

  284. Io vivo da almeno 6 anni con la paura che mia madre abbia gettato via tutta la mia collezione di fumetti di quando ero più piccola. Quando le chiedo informazioni fa la vaga. Ho paura di scoprire la verità, preferisco continuare a illudermi e credere che tutti i numeri pazientemente raccolti per anni si trovino in qualche mansarda o cantina di qualche parente…

    Gaia

    8 Apr 15 at 6:13 pm

  285. La citazione del Cane di Adriano Carnevali è una chicca nella chicca! Grande Calcà!

    Fabio

    26 Apr 15 at 8:43 am

  286. “Ciao, volevamo farti un favore. Ti va di lavorare gratis per noi? In cambio avresti grande visibilità, la nostra rivista fodera le lettiere dei gatti di tutta la provincia di Matera (citaz. da Ogni Maledetto Lunedì)”
    …sono di Milano, vorrei attaccare questa vignetta, che mi fa pensa’ e spiscia’, su tutte le porte di Expo in nome di tutte le persone, che purtroppo non sono rese capaci di trovare alternative, e si trovano a dover lavorare gratis per un evento del genere solo per raccogliere “visibilità?!?”..io fortunatamente posso permettermi il lusso di dire che non ci lavorerei neanche pagato..
    Non prestiamoci a sostenere la macchina Expo con il nostro lavoro gratuito (né a titolo personale né tantomeno in uniforme) e nemmeno con l’acquisto del biglietto.
    Ne approfitto per aprire un confronto su questo tema e riportarvi alcuni considerazioni contro Expo estratte da una petizione di alcuni scout ed ex scout (tra cui me) contro l’adesione di Agesci (associazione scoutistica) ad Expo:

    Ci sono le grandi multinazionali McDonalds, Barilla e Coca-Cola, ad esempio; ci sono Monsanto e Pioneer Dupont, aziende che promuovono grandi monocolture minando la biodiversità e spesso pongono i coltivatori in una condizione di dipendenza e ricattabilità. C’è Nestlé che tramite la sua società San Pellegrino venderà bibite e 150 milioni di bottigliette d’acqua all’interno del padiglione italiano, in barba a un referendum per l’acqua bene comune per il quale ci siamo impegnati come gruppi locali e di cui aspettiamo ancora una chiara ricezione politica.
    Ci sono Mantovani SPA, sottoposta ad indagini per collusione con la criminalità organizzata, e Infrastrutture Lombarde, i cui vertici sono stati incarcerati lo scorso marzo per reati che vanno dalla truffa alla turbativa d’asta, mentre l’operato della commissione comunale antimafia e degli organi di garanzia è costantemente neutralizzato da una messa in deroga giustificata dall’emergenzialità del megaevento.
    C’è Israele, che nel suo padiglione Lands of Tomorrow darà pubblico sfoggio alle politiche di esproprio statale e land grabbing con cui vengono depredati i piccoli coltivatori palestinesi; c’è Selex, l’azienda che rifornisce ufficialmente il suo esercito e che si occuperà della sicurezza sperimentando nuove tecnologie di sorveglianza e controllo.
    .. le sopraffazioni, le pulizie etniche e le oppressioni vanno combattute, non vanno messe in vetrina!

    Scusate il comizio!..scrivici qualcosa su Expo CALCA!?

    il capitale disumano

    10 Giu 15 at 11:39 am

  287. Ops, il capitale disumano delle 11.39 si scusa per il suo comizio!? Per essere disumano è un capitale un po’ troppo educato…. mmh, questo è un robot!
    Ciao Cadisu-11/39, sono un mutante e fin da piccolo ho sempre guardato con interesse i robota nelle vetrine delle città in mutazione. C’eri anche tu? Sei un robot vintage o ti hanno costruito dopo? E’ da un po’ che mi piacerebbe incontrare un robot vintage per chiedergli che cos’era una vetrina vista roboticamente dall’altra parte. Oggi le vetrine non sono come prima. Quando le città erano anche centri commerciali, tra vetrina e strada c’era una separazione, anche tipo solo qualche scalino piccolo da salire, ma poi li hanno tolti. Vetrina e strada si sono fuse insieme come se la vetrina avesse incorporato la strada e la città o viceversa. Si, e quando poi centri commerciali sono diventati città, dalle città stanno scomparendo pure le vetrine. Certo, se ti hanno costruito da poco, non puoi dirmi che cos’è una vetrina vista dall’altra parte, però forse sai che cosa sono i centri commerciali visti roboticamente in prospettiva.

    Diegomù

    12 Giu 15 at 5:30 pm

  288. Bella’ Calca’, no bella una cippa in realta’…traditore dei “non buttatori via di cose”!!!… Chiaro che la pigrizia ti salva dagli sbattoni, per questo che col razzo che traslochero’ mai! E’ chi li fa gli scatoloni poi…

    Ciao e bravo 🙂

    Umbertone

    26 Giu 15 at 10:36 am

  289. Grande mi ha ricordato troppo il mio ultimo trasloco, solo la pigrizia mi ha salvato dall’accumulo totale!

    marco

    22 Lug 15 at 2:37 pm

  290. Io invece nel trasloco mi son detto: ne approfitto per buttare roba prima di traslocare e appena traslocato quando risistemo tutto.

    Diciamo che dopo 11 mesi, l’unica cosa che ho buttato sono vecchie parti di pc (uno scatolone intero) anche se ho fatto fatica e ancora ne ho di roba buttabile…

    Pero’ l’unica volta che ho “buttato” (venduto e regalato) tutta la roba per computer, e’ successo di tutto: schede di rete andate, wifi che non andava piu’, ram e hard disk da cambiare…6-7 anni di accumulo, poi butto via un giorno e cade il mondo a casa mia…

    Baboo85

    28 Dic 15 at 8:57 am

  291. Classifica:
    (i) Iva Z.,
    (ii) “é quasi magia”,
    (iii) Sabrina di “è quasi magia”

    Sopratutto: l’anatema lanciato per farti mettere in ordine!

    federico

    8 Gen 16 at 9:32 pm

  292. anche io ho avuto un Gerard Brooke…e ha fatto la stessa fine del tuo

    chiara

    20 Gen 16 at 5:57 pm

  293. Io una volta ho buttato una cosa e poi sono tornata al cassonetto a riprenderla. Un’esperienza che non ti dico… quasi ci cascavo dentro…

    Silvina

    5 Nov 16 at 1:56 pm

Leave a Reply